le foto di lunghe giornate in redazione

DSCN8401

DSCN8402

DSCN8410

DSCN8411

le impressioni di marco b

sto  cercando di scrivere le mie impressioni sul corso di giornalismo e stato bello intervistare scrivendo domande e risposte.

 

PENSIERI PERSONALI SUL LABORATORIO DI GIORNALISMO DI mARCO v.

mI è PIACIUTO SCRIVERE ARTICOLI RIGUARDANTI LA NATURA AD ESEMPIO I CANALI DI IRRIGAZIONE OLTRE AL vILLORESI CHE SI TROVA NEL CASTANESE.

iNOLTRE MI HA INTERESSATO MOLTO CERCARE SULLE PAGINE ONLINE DEI QUOTIDIANI GLI ARTICOLI RIGUARDANTI  I FATTI DI CRONACA E LE SCOPERTE SCIENTIFICHE, PER POI METTERLI SUL BLOG.

 

LE MIE PRESSIONI IN TEMPO REALE DI RICCARDO DAIRIO

A ME  E’ PIACIUTO  FARE LE FOTO, STO SCRIVENDO CON

DARIO LE MIE IMPRESSIONI SULE CORSO DI GIORNALISIMO.

MI PIACE MOLTO USARE IL COMPUTER, LEGGERE I GIORNALI.

HO INTERVISTTO PAOLO CECCETTO CAMPIONE DI HANDABIKE.

La mia esperienza breve di giornalista

Cari lettori di Paper Platz siamo giunti al termine del laboratorio di giornalismo e comunicazione, una esperienza ogni lunedi pomeriggio. appena arrivati ci riunivamo intorno ad un tavolo poi i ragazzi potevano esporre qualsiasi argomento di proprio interesse, scrivevamo gli articoli su un foglio li riportavamo sul blog.
Inoltre andavamo a vedere le notizie on line dei maggiori quotidiani italiani.
Poi abbiamo potuto andare in giro per la cittadina di Nosate e scoprire cose nuove conoscere gente nuova poi ognuno di noi doveva descrivere cosa vedeva intorno a sé e lì mi sono sentito molto emozionato ma allo stesso tempo mi sono sentito molto giornalista e quindi in parte ho realizzato il mio sogno.

Poi mi è piaciuto scrivere sul blog perché ho potuto farmi conoscere persone poi ho conoscere degli amici nuovi potendo condividere con loro una esperienza sia a livello materiale ma sopratutto a livello unano.

Questa esprienza mi è servita per esprimere al meglio la mia grande passione evviva il giornalismo e la comunicazione!!!
Omar Morlacchi

Le bellezze della nostra Italia

Ieri, domenica 22 settembre 2013, sono andato insieme ai miei ex compagni di scuola a festeggiare i nostri 45 anni sul Lago Maggiore e precisamente a Stresa e alle Isole Maggiori: Isola Madre, Isola Bella e Isola dei Pescatori. Siamo partiti alle 7 del mattino da Arconate e dopo una sosta in autostrada siamo arrivati a Stresa alle 9 . Alle 9,30 partiva il motoscafo per le Isole. Accomodati tutti e 19 sul motoscafo, con qualche paura della mia coscritta Maddalena, siamo partiti alla volta dell’Isola Madre, per visitare l’Orto Botanico. In questo orto panoramico non ci sono solo piante provenienti da tutti i continenti del mondo, ma anche animali, come i fagiani e i pavoni. Un’ altra cosa che abbiamo visitato all’Isola Madre è stata la Casa Museo, appartenuta come la casa dell’Isola Bella alla famiglia Borromeo, che sul Lago Maggiore, faceva il bello e il cattivo tempo. Successivamente siamo andati all’Isola Bella. Qui abbiamo visitato, il museo e i giardini, che sono perfino più belli di quelli dell’Isola Madre. Una cosa che mi ha colpito, all’Isola Bella, è stata la magnificenza della villa appartenuta alla famiglia Borromeo, che ha dato i natali ad un grande santo della Chiesa Cattolica, San Carlo e anche ad un Cardinale di Milano, descritto anche dal Manzoni: Federico Borromeo. In questa villa c’è anche il letto dove l’Imperatore dei Francesi Napoleone Bonaparte ha dormito. Alla fine, siamo partiti per andare a mangiare all’Isola dei Pescatori, dove era preparato un tavolo tutto per noi. Dopo mangiato, siamo tornati all’imbarcadero e abbiamo puntato la rotta verso Stresa. Visitata la cittadina, e bevuto un aperitivo, siamo partiti alla volta di Arconate. La serata però si è conclusa al bar Baryle di Inveruno, dove abbiamo ordinato 4 pizze e ce le siamo divise tra di noi. Al termine ci siamo dati appuntamento, per andare al Meggys di Magenta, per fare una bella grigliata. E’ stata una giornata all’insegna dell’allegria. La consapevolezza finale, è che qualunque posto estero che si va a visitare, non è bello quanto i paesi della nostra Italia, considerato il Giardino Europeo. Invito tutti, qualora ne abbiate voglia, a passare almeno un giorno in queste isole, considerate le più affascinanti del Nord Italia, per la ricchezza di paesaggi che queste offrono. D’altronde sono anche facilmente raggiungibili.

Fulvio

esercitazione di scrittura MOLTO creativa, scritta a più mani..

DSCF1107
QUESTA STORIA SUCCESSE MOLTO TEMPO FA IN UN LEGGENDARIO PAESE CHIAMATO GORAI NELL’ANTICA CINA .
ALLE PENDICI DI UNA GRANDE MONTAGNA CHIAMATA MONTE TAKA CHE SI ERGEVA AL DI SOPRA DELLE NUVOLE , STAVANO LAVORANDO NELLE RISAIE UN GRUPPO DI DONNE ASSIEME AD UN RAGAZZO CHE SUONAVA UN VIOLINO MAGICO.
ALL’ IMPROVVISO DAL VIOLINO SPUNTANO FUORI UNO STRANO TIZIO CON LA MASCHERA D’ORO CON IN BRACCIO UNA LEPRE MORTA , UN CAGNACCIO INFERNALE E UN RATTO GIGANTESCO CHE SI METTONO AD INSEGUIRE UN UOMO . LO SFONDO CAMBIA E APPARE LO SCENARIO DEL MONTE RUSHMORE CON SCOLPITE LE FACCE DEI PRESIDENTI AMERICANI ILLUMINATI DA UNA FALCE DI LUCE . INTANTO UN DETECTIVE CON LA SUA ASSISTENTE UNA BAMBINA CINESE E UNA SEDUCENTE RAGAZZA , STANNO INVESTIGANDO SUI POTERI DEL VIOLINO MAGICO , I MOSTRI ATTACCANO LE DONNE MA ARRIVA UN CAVALIERE LEGGENDARIO IN GROPPA AD UNA MANDRIA DI CAVALLI E SGUAINA NARSILBUR LA SUA POSSENTE SPADA … continued…

DSCF1113ARTAX

( Daniela, Marco B., Riccardo, Davide )

racconto di una vacanza a Spotorno ( Carla e Marco )

Stiamo scrivendo io e Carla B.

Questa estate siamo andati al mare a Spotorno.
Eravamo in cinque io, mia sorella, Carla B. Carla G. e Mattia un bambino di 11 anni.
Il posto è veramente fantastico e inoltre anche il mangiare è molto buono e abbondante.
Abbiamo conosciuto tanti amici molto simpatici e sensibili.
A Carla B. è piaciuto fare il bagno per la prima volta ed era molto emozionata. Inoltre era molto eccitata dall’ idea di aver incontrato nuovi amici.
Un giorno c’erano dei cavalloni e io ho fatto coraggiosamente il bagno in mare rischiando molto per via della risacca.
Con difficoltà sono uscito esausto dall’acqua.
A me è piaciuto tantissimo l’ambiente familiare e l’atmosfera che si respira.
Infatti abbiamo già prenotato per l’ estate 2014, più di una settimana.

spiaggia Spotorno

spiaggia Spotorno

Esercitazione di scrittura creativa ( pubblichiamo… )

OGGI E’ IL PRIMO GIORNO del ritrovo di tutta la redazione dopo le vacanze.
Tra una scrittura creativa e l’altra, viaggiamo anche con la fantasia;
inviati in Nepal, in Cina tra un’inondazione su un gommone verso la muraglia cinese ( Rodolfo ), nella Foresta Nera rincorsa da uno scoiattolo gigante ( Ombretta ), tra le case bianche della Sicilia ( Andrea ), in Argentina con Andrea….incazzature a Spotorno ( Dario ) un’esercitazione di scrittura creativa.

bagni a Spotorno

Un mercoledì di fine Agosto sono partito con la macchina grossa in compagnia di Nicoletta, Anna, Marco e Carla, alla volta di Spotorno, per conoscere un posto nuovo che tutti mi dicevano essere “super bello” , mi sono dimenticato la macchina fotografica . ho fatto 2 bagni molto lunghi in un mare splendido, ho giocato con gli amici.

Gianluca a furia di giocare è stato travolto da un onda improvvisa e ha bevuto l’acqua del mare, che dice:

“sa di tappo”.

Quando ho visto Anna che spostava la mia macchina mi sono arrabbiato molto, poi però ci siamo chiariti

Garavaglia Dario

Rodolfo e la Cina:

 

” Sono in Cina da un giorno e sto già visitando la muraglia Cinese dove c’è il fiume giallo c’è ogni tanto delle alluvioni monsoniche dove la gente chiede aiuto arrivano i soccorritori che con i gommoni salvano le persone in difficoltà , e li portano nei vari alberghi. ero sul gommone mi sono divertito tanto….

 

Rodolfo C.

 

LA SICILIA

 

“Io vorrei andare in Sicilia perché non l’ho mai vista e devo visitare tutto il paese e tuffarmi nel mare e ogni tanto voglio andare in discoteca. L’ anno prossimo devo andare sicuramente a fare un giro con i miei amici e vorrei divertirmi molto.

Sono stato per 3 settimane in Sicilia l’aria era calda e c’era tanto sole che picchiava sulla testa. Ho anche intervistato tanta gente e poi ho fatto delle domande e loro hanno risposto che la Sicilia è molta bella. Nella mia camminata mattutina ho trovato il sindaco ho chiesto :”si trova bene in quel posto?” e lui a risposto “E’ bello lavorare con tanta gente”. Poi ho preso la mia macchina fotografica e ho fatto delle foto bellissime con bei monumenti e tante città e anche il duomo”

 

Andrea G.

 

 

Il viaggio

 

“Sono a Monaco nella Foresta Nera da una settimana.

Questo giro è stato bellissimo. Mentre sto guardando gli alberi

vedo uno scoiattolo che corre davanti a me.

Questo incontro mi ha spaventato molto e gli ho fatto una fotografia. Lo scoiattolo era rossiccio ed era grosso e lui era più

spaventato di me.”

 

Ombretta G.

 

 

Il mio costante pensiero: andare in Argentina, a Buenos Aires

 

 

“Mi piacerebbe visitare Buenos Aires che si trova in Argentina. La mamma mi ha detto che è bella, ma io vorrei andarci di persona vedere come è. Io me la immagino così: Una città grossa con tanto traffico, con tante persone. Io sono qui che cammino in mezzo tante persone. Tutti parlano in spagnolo io parlo in italiano e gli abitanti e forse mi capiscono perche gli italiano à spagnolo sono due lingue molto simili.

Sto tornando da Buenos Aires e sul aereo penso che à proprio una belle città e che ci tornerò un’altra volta.”

 

Andrea G.

 

Vita tra i cavalli

 

Sarebbe bello andare a fare ippoterapia perché questi animali sono affascinanti.

I cavalli sono animali molto intelligenti. Nel paese dove abito c’è una bella scuderia ed anche nel paese di Albairate. Io so tutto sui cavalli quando andavo a cavallo mi sentivo un po’ “Tex Willer”in groppa al

cavallo il mondo era piccolo e dominavo tutto il paesaggio, che bello stare con i cavalli. !

Vita in groppa al cavallo .

Sono ad Arconate in un maneggio ci sono del ragazzi che fanno ippoterapia. Stavo facendo degli esercizi e parlavo con l’istruttore ho saputo che questa terapia è molto indicata per le persone che hanno problemi motori perché l’andatura del cavallo è un tocca sana per loro. Verso alla fine l’istruttore mi invita a salire su un cavallo nero mi fa un pò di esercizi e mi sento bene poi mi dice diverti mi sentivo al settimo celo.

 

Stefano G.

 

Viaggiando … viaggiando…

 

“In una giornata tipicamente estiva sono andato a visitare Roma la capitale d’Italia.

Ho visto molti turisti di molte nazionalità: Inglesi, Francesi,Tedeschi.

Poi ho potuto apprezzare le bellezze della capitale Piazza San Pietro, Piazza di Spagna, il Colosseo poi ho visto palazzo Chigi dove si riunisce il governo, e Montecitorio dove ci sono i palazzi del potere.

Durante la mia permanenza a Roma ho conosciuto un giovane scrittore di nome Federico Moccia che mi ha raccontato la sua passione di scrivere libri che condivido anch’io e lui mi ha raccontato che lui quando ha l’ispirazione prende spunto dai fatti realmente accaduti per poi realizzare libri e film, dopo insieme siamo andati a visitare il Colosseo e sono rimasto impressionato dalla bellezza e grandezza.

Poi ci siamo diretti verso Piazza di Spagna dove c’era una sfilata di moda inoltre c’erano degli artisti di strada che suonavano musica popolare, anche giocolieri che si divertivo a fare dei giochi con delle palline colorate e delle clavette erano molto bravi.

Siamo andati a vedere la fontana di Trevi dove di solito è buona abitudine di buttare una monetina e anch’io l’ho fatto.

Abbiamo proseguito la visita della città in Vaticano e mi sono stupito della sua bellezza.

La sera abbiamo ammirato dei tramonti stupendi che ti facevano venire l’ispirazione per scrivere delle poesie.

Dopo sette giorni e arrivata l’ora di tornare a casa con la malinconia nel cuore. Evviva Roma evviva l’Italia.”

 

Morlacchi Omar

 

Roma

 

“In estate l’anno prossimo andremo a Roma in appartamento per una settimana a trovare la sua sorella la zia Miriana e la Stefy. Andremo a fare un giro e poi in piscina cè la piscina li c’è anche un bel giardino. andremo anche A fare la spesa e di sera andremo al ristorante e in discoteca a ballare. Ci saranno anche Emanuela e il marito e poi andremo a casa loro a dormire. E di mattina io e la nonna preparemo le valigie e siamo stati a casa a Arconate di pomeriggio e ci sarà anche Irene e la mamma, immagino che vedrò Roma dove ci sono i negozzi di moda, il Colosseo, i giardinetti di divertimenti e San Pietro.”

 

Valentina G.